Seleziona una pagina

Qualche settimana fa, prima di partire per la Corsica, ho fatto una scoperta incredibile che ha svoltato la mia “beauty routine” fuori casa: l’olio di cocco. Lo avete mai provato?
Io ne ignoravo l’esistenza fino a quando un giorno, da Castroni (si da Castroni) mi sono messa a curiosare nei banchi del cibo etnico e l’ho visto. La cosa che mi ha incuriosito di più era la consistenza: era un barattolino di vetro e dentro c’era una costanza semisolida bianca. Ho guardato l’etichetta e ho scoperto che l’olio di cocco puro può essere usato in cucina ma anche nella cosmesi. L’etichetta ne decantava la molteplicità di usi e le grandi proprietà. Visto il costo (appena 5 euro) ho deciso di tentare l’investimento.

Olio di cocco. Solido con il freddo, liquido con il caldo

 

 

Con le temperature equatoriali di questo periodo, una volta arrivata a casa ecco la sorpresa. Nel barattolino non c’era più una sostanza bianca semisolida ma un liquido trasparente. Appunto l’olio id cocco.
Prima di partire per le vacanze, l’ho travasato in due piccole boccette di plastica comprate dal cinese.
Una la tenevo in bagno e la usavo come struccante (davvero efficace, anche con il mascara waterproof) e come olio idratante per il corpo. L’altra era nella borsa del mare e la usavo per fare un impacco sui capelli prima dell’esposizione al sole e reidratare la pelle se necessario.
Tenuto conto che più di metà del prodotto è ancora nelle bottigliette, direi che l’investimento fatto a inizio luglio è stato fruttuoso.

Olio di cocco: economico e versatile

 

Davvero un prodotto versatile e totalmente naturale, con un odore leggero e gradevole non persistente. In più davvero economico.
Mi sono documentata e ho scoperto che è ricco di sostanze antiossidanti che rallentano l’invecchiamento e sembra offrire ottimi risultati per contrastare le dermatiti, l’herpes, la rosacea e l’acne. In più ha grandi benefici nutrienti e protettivi.
Come scrivevo io lo uso come struccante: proprio per la sua consistenza grassa, è in grado di sciogliere il trucco anche waterproof e lasciare allo stesso tempo la pelle morbida e detersa. Lo massaggio sul viso e lo rimuovo con una spugnetta bagnata o con dei dischetti di cotone.

Olio di cocco: idratante e nutriente

 

Olio di cocco, coccola per capelli

Lo si può usare anche come crema emolliente per mani e piedi: basta qualche goccia di olio di cocco massaggiata delicatamente
Per i capelli è davvero utilissimo. Per reidratarli dopo le vacanze al mare si può fare un impacco notturno da risciacquare la mattina (privilegiando le punte)
In più: se hai terminato la tua abituale crema da viso, ma hai l’olio di cocco in casa, puoi utilizzarlo come crema da notte.
Infine, ho letto (ma non ho sperimentato) che un po’ di olio di cocco unito al bicarbonato di sodio può trasformarsi in uno sbiancante naturale ed economico. Si crea una pastella di olio e bicarbonato di sodio e si usa per lavare i denti.

In più è naturale e no waste!

Pin It on Pinterest

Share This